Concerto del Coro Universitario del CRUA

Il 25 maggio il giovane talento newyorchese sarà protagonista di un magistrale omaggio a Beethoven all’Università Politecnica di Ancona, in replica il giorno dopo nel Duomo di Jesi.

Il 18enne musicista newyorchese Thomas Nickell, giovane promessa della concertistica internazionale per le sue straordinarie doti di pianista e compositore, torna in Italia per un trittico di concerti aperti al pubblico che avranno luogo nelle Marche.

L’evento lo vedrà protagonista al pianoforte con l’accompagnamento di 120 musicisti, tra coristi e strumenti, selezionati tra le realtà musicali più prestigiose del territorio, il Coro Universitario del CRUA – Università Politecnica delle Marche, l’Orchestra Fiati di Ancona e l’Orchestra da Camera “Sinfonietta Gigli” di Recanati, la Corale “F. Tomassini” di Serra de’ Conti e il Coro Giovanile “La Città dei Suoni” di Ancona  e diretti dai Maestri Laura Petrocchi, Mirco Barani e Luca Mengoni. Solisti saranno invece il soprano Giacinta Nicotra, il mezzosoprano Beatrice Mezzanotte, il tenore Gianluca Pasolini e il basso-baritono Lucio Mauti.

 

Il risultato sarà una grande esibizione capace di far interagire i musicisti di due continenti, le cui sensibilità si sono riconosciute anche in un desiderio comune: donare, anche solo idealmente, la loro arte ai territori colpiti dal sisma del 2016 “perché la musica, come la bellezza, sa sempre essere ispiratrice di nuovi legami e consonanze e, insieme, linguaggio di speranza”.

L’appuntamento è fissato per giovedì 25 maggio, alle ore 21.15, nell’Aula Magna della Facoltà di Ingegneria dell’Università Politecnica delle Marche. L’ateneo del capoluogo marchigiano ospiterà eccezionalmente l’evento nell’ambito del Fuori Cartellone del Your Future Festival 2017 (www.yourfuturefestival.univpm.it), organizzato per il quarto anno consecutivo con l’obiettivo di aprire l’università al territorio e creare momenti di confronto e contaminazione con il coinvolgimento delle eccellenze locali e non solo. Il concerto sarà poi replicato il giorno dopo, alla stessa ora, a Jesi, nella Cattedrale di San Settimio, cuore pulsante del centro storico del borgo medievale marchigiano.

“Beethoven 190”– questo il nome del progetto musicale nato dalla sinergia tra il Coro Universitario del CRUA (Circolo Ricreativo Universitario Ancona) e la Alexander & Buono International di New York, impegnata nella valorizzazione delle giovani promesse della musica classica – si aprirà con l’ouverture del Coriolano per poi proseguire con un programma incentrato sulle due grandi opere del compositore tedesco, la Fantasia Corale op.80 e la Messa in Do maggiore op.86. A rendere il concerto ancor più ricco ed emozionante sarà l’esecuzione, in prima assoluta mondiale, di un brano composto da Thomas Nickell appositamente per il Coro CRUA dell’Università Politecnica delle Marche.

Il programma, tuttavia, comprenderà anche altri brani per Coro ed Orchestra scelti tra i più amati dal grande pubblico, quali l’ “Halleluja” di Haendel o il “Va’ Pensiero” di Giuseppe Verdi, musicista verso il quale Nickell nutre una particolare predilezione e al quale deve sicuramente anche il suo amore per l’Italia dove si accinge a tornare per il quarto anno consecutivo.